Temi in evidenza

18/02/2013

Mobilità dei cittadini dell'UE: chiarimenti dell'EACEA

In risposta alle numerose richieste di chiarimento che abbiamo ricevuto da parte delle università italiane, l’EACEA ha recentemente precisato le condizioni di ammissione alla mobilità individuale Erasmus Mundus – Azione 2 di studenti, docenti, ricercatori e amministrativi cittadini dell’Unione europea e che non appartengono alle università che stanno realizzando progetti Azione 2.

Progetti Erasmus Mundus Azione 2 selezionati nel 2012 e attivi nell’anno accademico 2012-2013

EU students
Tutti i progetti Erasmus Mundus Azione 2 che coinvolgono istituzioni dei c.d. “Paesi confinanti” con l’Unione europea (Algeria, Marocco, Tunisia, Egitto Libia, Giordania, Libano, Territori Occupati della Palestina, Siria, Israele, Russia, Georgia, Armenia, Azerbaijan, Ucraina, Moldavia, Bielorussia) o dei Balcani occidentali (Albania, Bosnia Erzegovina, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Kosovo, Montenegro, Serbia) possono offrire borse di studio agli studenti dell’Unione europea, anche se non sono iscritti a una delle università UE partner di un consorzio che sta realizzando un progetto Erasmus Mundus.

Lo stesso principio vale nei partenariati per la mobilità finanziati dallo Strand 2 dell’Azione 2 (Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Corea), in questo caso aperti solo alla mobilità a livello dottorato e post-doc.

EU staff
Oltre che nei progetti che coinvolgono i paesi summenzionati, docenti, ricercatori e personale amministrativo cittadini dell’Unione europea, possono accedere alle borse di mobilità nell’ambito dei progetti con i paesi ACP (Africa, Caraibi e Pacifico; per la lista completa dei paesi: paragrafo 5.3.1.9 delle Guidelines to the call for proposals EACEA 42/2011) e quelli finanziati dallo Strand 2 dell’Azione 2 (Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Corea), anche se non fanno parte di una delle università UE partner di un consorzio che sta realizzando un progetto Erasmus Mundus.

Progetti Erasmus Mundus Azione 2 che verranno selezionati nel 2013 e attivi dall’anno accademico 2013-2014
I partenariati Azione 2 (Strand 1 e Strand 2) che verranno selezionati in risposta al Bando 2013 (EACEA 38/2012) potranno offrire borse di studio per la mobilità a tutti i cittadini dell’Unione europea. Gli unici lotti che faranno eccezione a tale nuova regola generale, sono: India e Uzbekistan (paragrafo 5.4 delle Guidelines to the Call for Proposals EACEA 38/2012).
Web Consulting: ATG