Temi in evidenza

05/04/2010

Libertà di movimento nell’Area Schengen per i titolari di visti di lunga durata

Dal 5 aprile 2010 gli studenti e gli studiosi di Paesi terzi, che sono coinvolti in progetti Erasmus Mundus, possono "circolare liberamente" nel territorio degli altri Stati membri che fanno parte dell’Area Schengen. Per farlo è sufficiente essere in possesso di un visto di lunga durata rilasciato da uno degli Stati membri e di un documento di viaggio valido.

 

Infatti, il 25 marzo 2010 il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato un Regolamento (Regolamento (UE) N. 265/2010), che consente ai titolari di visti di lunga durata (oltre tre mesi) di godere degli stessi diritti, alle stesse condizioni, di coloro che possiedono un permesso di soggiorno valido nell’area Schengen. I visti di lunga durata, validi per un anno, permettono di recarsi negli altri Stati membri per un periodo non superiore a tre mesi in ogni semestre.

 

Precedentemente, invece, i titolari di visti di lunga durata non erano autorizzati a recarsi e a transitare in altri Stati membri durante il loro soggiorno, creando non pochi problemi, tra gli altri, a tutti coloro che per motivi di studio, lavoro o svago, avrebbero potuto arricchire la loro esperienza culturale visitando più Stati dell’Unione europea.

 

Il Regno Unito, l’Irlanda e la Danimarca non prendono parte al Regolamento.

 

Per approfondimenti, clicca qui.

 

Web Consulting: ATG